Al Via il Bando Mise Agrifood per i progetti di ricerca e di sviluppo sperimentale

18 ottobre 2018

È stato pubblicato, sul sito del Mise, il Bando per la presentazione delle proposte progettuali per le agevolazioni “Fabbrica intelligente, Agrifood e Scienze della vita” con una dotazione di 560 milioni di euro (di cui 225,1 milioni per il settore “Agrifood”) per progetti di ricerca e sviluppo sperimentale (R&S).

Possono beneficiare delle agevolazioni anche le imprese agricole (grazie alle attività portate avanti da Coldiretti nel Comitato di Sorveglianza) congiuntamente con altri soggetti fino ad un massimo di 5 co-proponenti. I progetti congiunti devono essere realizzati mediante il ricorso a Contratto di rete o altre forme contrattuali di collaborazione, tra cui ad esempio, Consorzio e Accordo di partenariato.

I beneficiari, comprese le aziende agricole, devono essere regolarmente costituiti in forma societaria ed iscritti nel Registro delle imprese, trovarsi in regime di contabilità ordinaria e disporre di almeno due bilanci approvati.
Sono ammissibili progetti per la realizzazione di attività di ricerca industriale e di sviluppo sperimentale, connesse tra di loro, finalizzate alla realizzazione di nuovi prodotti, processi o servizi o al notevole miglioramento di essi, tramite lo sviluppo delle tecnologie abilitanti.

I progetti devono prevedere costi ammissibili compresi tra 5 e 40 milioni di euro e devono essere avviati successivamente alla data di presentazione della domanda e, comunque, non oltre tre mesi dalla data del decreto di concessione. Il progetto deve avere una durata non superiore a 36 mesi salvo proroghe.

Sono ammissibili le seguenti spese: costi del personale, strumenti ed attrezzature di nuova fabbricazione, servizi di consulenza ed altri servizi (inclusi brevetti, costi know-how) e spese generali (max. 25%). Titoli di spesa minimi di 500 € al netto d’IVA.

Sono concesse agevolazioni nella forma del contributo diretto alla spesa, da erogarsi in base a SAL, eventualmente integrato da finanziamento agevolato di durata tra 1 ed 8 anni (con preammortamento massimo di 3 anni) non assistito da forme di garanzia. Il tasso agevolato è pari al 20% del tasso Ue di riferimento.

Le proposte progettuali pena l’invalidità e l’irricevibilità potranno essere presentate in via esclusivamente telematica dalle ore 10 alle ore 19 dal lunedì al venerdì, a partire dal 27 novembre 2018, al seguente link: https://fondocrescitasostenibile.mcc.it. Tuttavia le attività propedeutiche alla presentazione delle proposte progettuali possono essere svolte dai soggetti proponenti anche prima del 27 novembre poiché la procedura di compilazione guidata è resa disponibile nel sito internet a partire dal 5 novembre 2018. Coldiretti supporterà le imprese che intendano candidare una loro idea progettuale al finanziamento del Pon Ic, anche attraverso Ager, la propria società di Ricerca e Sviluppo.