Anticipi PAC: Agea eroga 283 milioni a 60.000 beneficiari e apre gli applicativi per il 2018

16 novembre 2017

L’Organismo Pagatore Agea prosegue con il pagamento degli anticipi delle domande uniche presentate dagli agricoltori nel 2017.
Quest’ultima tranche di pagamenti, erogati con il decreto numero 5 emesso in data 15 novembre in corso di finanziamento, ha interessato circa 60.000 beneficiari per un importo di oltre 283 milioni di euro.
Sommando l’ultimo decreto con i quattro precedenti l’Organismo Pagatore Agea ha liquidato oltre 954 milioni di euro in termini di anticipo della Domanda unica 2017, in favore di un numero complessivo di circa 424.000 aziende agricole.
L’erogazione degli anticipi proseguirà con cadenza settimanale fino al 30 novembre; oltre tale data i pagamenti saranno a saldo.
Altro aspetto rilevante è che l’Organismo Pagatore Agea ha già aperto, in largo anticipo rispetto allo scorso anno, l’attività per la presentazione delle domande a valere sulla campagna 2018 in considerazione dell’obbligo per tutti gli Stati membri di presentare la domanda grafica sul 100% delle superfici ammissibili entro il 15 maggio 2018 (termine ultimo per la presentazione delle domande).
Per il 2018, l’obbligo della domanda grafica riguarderà anche le misure a superficie dello Sviluppo Rurale.

In relazione all’avvio delle attività per la campagna 2018, per le aziende sono disponibili sul Portale SIAN (Sistema Informativo Agricolo Nazionale) gli applicativi per la definizione grafica della consistenza aziendale e la possibilità di predisporre i piani di coltivazione. Inoltre, dal 15 novembre sono disponibili anche le funzionalità per la presentazione delle domande grafiche relativamente a: domande uniche, domande per il regime dei piccoli agricoltori e domande di Indennità compensativa (Misura 13) dello Sviluppo Rurale (per le regioni che hanno pubblicato i relativi Bandi).
Considerata l’apertura anticipata degli applicativi che consentono la presentazione delle domande, gli agricoltori interessati possono già recarsi presso gli uffici del Centro di Assistenza Agricola Coldiretti per l’aggiornamento del fascicolo aziendale e la predisposizione delle relative domande di aiuto.
Gli Uffici Coldiretti sono a disposizione per ulteriori approfondimenti.