Misura : 4.2 PSR - Investimenti in trasformazione, commercializzazione e/o sviluppo di prodotti agricoli
“Progetti di valorizzazione delle filiere agroalimentari”

Regione Basilicata

Data di apertura 11-08-2017

Data indicativa di scadenza 27-12-2017 ore 00:00



Obiettivo: incentivare investimenti in imprese agroalimentari per favorire la crescita del settore, rendendolo più capace di rispondere alle esigenze e agli orientamenti del mercato.

Dotazione finanziaria: € 21.600.000,00

Localizzazione: La presente sottomisura si applica su tutto il territorio regionale, in quanto rurale.

 Beneficiari: Imprese singole o associate operanti nella trasformazione, commercializzazione e/o nello sviluppo di prodotti agricoli (esclusi i prodotti della pesca).

 Condizioni di ammissibilità per imprese agricole:

  • iscritte al Registro Imprese della C.C.I.A.A;
  • che abbiano almeno una sede operativa in Basilicata;
  • che svolgono attività di trasformazione, di commercializzazione e/o nello sviluppo di prodotti agricoli così come definite ai sensi dell’art 2, numeri (6) e (7) del Reg. (UE) n. 702/2014;
  • nel caso di aziende produttrici almeno ¾ della produzione deve essere di provenienza extra aziendale; tale evenienza dovrà essere dimostrata da precontratti d’acquisto e/o di fornitura delle materie prime con i produttori agricoli singoli o associati.
  • per la sola attività di commercializzazione il sostegno è concesso ad imprese operanti nella produzione e/o trasformazione dei prodotti agricoli primari e che si impegnano a commercializzare, nell’impianto oggetto di finanziamento e per almeno il 51% del valore totale annuo, prodotti ottenuti dalla produzione e/o trasformazione delle imprese associate anche se non direttamente trasformati da quest’ultime.

I beneficiari sono ammessi se al momento del rilascio della domanda di sostegno sul portale SIAN, presentano un Business Plan On Line, secondo il format disponibile sul portale SIAN.

Spese/interventi ammissibili: Costruzione e/o ristrutturazione di immobili connessi all’attività di stoccaggio anche di prima lavorazione, trasformazione e commercializzazione. Acquisto o leasing con patto di acquisto di impianti, anche per produzioni di energia per autoconsumo da fonti rinnovabili (solare termico e fotovoltaico, biomasse di scarto, mini – eolico, mini – idrico), macchine e attrezzature afferenti l’attività all’attività di stoccaggio anche di prima lavorazione, trasformazione e commercializzazione. Mezzi mobili esclusivamente per il trasporto dei prodotti trasformati.
Investimenti per aumentare l’efficienza energetica degli edifici produttivi. Acquisto/sviluppo di software, hardware e di brevetti.

Forma e intensità dell’aiuto: 
Il sostegno sarà erogato sotto forma di contributo in conto capitale con il 50% dell’investimento totale. La percentuale di sostegno è ridotta al 40% solo nel caso di Grandi Imprese.
Il sostegno è incrementato di un ulteriore 20%, e fino ad un massimo del 70%, nel caso di investimenti derivanti dalla fusione di OP (Organizzazioni di Produttori).

Massimali delle spese ammissibili a finanziamento:
Metà della dotazione finanziaria è riservata a progetti da 150.000,00 a 750.000,00 euro.
Il rimanente 50% della dotazione finanziaria è riservata a progetti superiori a 750.000,00 euro e fino a 3.000.000,00 euro.

Come presentare domanda: aggiornare fascicolo aziendale con i CAA convenzionati con AGEA, invio elettronico tramite SIAN.

Non possono essere presentate più istanze a valere sulla misura 4.2 PVF anche se in comparti differenti. La presentazione di più domande di sostegno comporterà l’irricevibilità di tutte le istanze presentate dal medesimo beneficiario

 

 



Per informazioni recati all’Ufficio zona Coldiretti.