Misura : 16.8 PSR- Supporto per la stesura di piani di gestione forestale o documenti equivalenti
Piano forestali e strumenti equivalenti

Regione Piemonte

Data di apertura 27-06-2018

Data indicativa di scadenza 12-10-2018 ore 14:00



L’operazione sostiene la stesura ed attuazione di piani forestali aziendali, esclusivamente all’interno di una forma di gestione forestale associata che operi in modo stabile e con la direzione di un tecnico forestale, su una superficie minima di 100 ha (la cui proprietà deve essere di almeno due soggetti diversi, ciascuno dei quali non rappresenti più del 75% della superficie).

Beneficiari

Il bando è riservato a forme di cooperazione costituite da almeno due soggetti sia pubblici, che privati che sono interessati alla stesura di piani forestali aziendali (PFA) di nuovo impianto o in scadenza entro il 31/12/2020, nonché alla loro attuazione.

Le categorie di soggetti che possono fare parte del gruppo di cooperazione sono esclusivamente:

  • Operatori del comparto forestale e della filiera del legno;
  • Enti locali;
  • Proprietari di superfici forestali;
  • Enti gestori ai sensi della normativa regionale.

In merito si precisa che le forme di cooperazione possono essere costituite sia un una delle forme riconosciute dalla vigente normativa (unioni di comuni, consorzi, società consortili, …), sia in forma contrattuale (ATS, contratti di rete, …).

Il rapporto di cooperazione deve prevedere una durata minima di 5 minima e per lo stesso periodo la gestione forestale deve essere diretta da un tecnico forestale.

Le imprese che partecipano, inoltre, devono essere regolarmente iscritte all’Albo delle Imprese Forestali del Piemonte (AIFO) e possedere un codice ATECO: 02.10 o 02.20.

Tipologia contributo

L’agevolazione è previsto sia riconosciuta sotto forma di contributo in conto capitale, in misura pari al 100% dei costi ammissibili.

Il sostegno, rientrante nel regime del de minimis (Reg. Ue n. 1407/2013), è limitato ad un periodo massimo di 4 anni.

L’importo massimo del contributo erogabile è pari a € 300 mila; l’importo minimo della spesa ammissibile è fissato in € 50 mila.

Costi ammissibili

Sono ritenute ammissibili le seguenti categorie di costi:

  • Costo per la stesura di piani forestali aziendali (PFA), eventualmente integrati con altri piani di gestione territoriale;
  • Costo dell’animazione della zona interessata al fine di rendere fattibile il progetto collettivo;
  • Costo di esercizio relativi al rapporto di cooperazione (personale, locazione immobili, riscaldamento, illuminazione, cancelleria, telefono, …);
  • Costi diretti riconducibili a progetti legali all’attuazione del piano forestale finanziato con il bando in oggetto;
  • Costi per certificazione di Gestione Forestale Sostenibile.

Parallelamente sono considerate non ammissibili le spese relative ad interventi di viabilità silvopastorale, acquisto macchinari ed attrezzature, interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria, …

Il termine per la conclusione degli interventi è fissato al 27 dicembre 2021.

La dotazione finanziaria del bando si attesta in € 1,5 milioni complessivi.

 



Per informazioni recati all’Ufficio zona Coldiretti.