Misura : 3.2 PSR - Attività di promozione ed informazione svolte dai gruppi di produttori su mercati interni
Informazione e promozione dei prodotti agricoli e alimentari di qualità - partecipazione a manifestazioni fieristiche

Regione Piemonte

Data di apertura 22-03-2018

Data indicativa di scadenza 28-05-2018 ore 00:59



L’operazione è finalizzata a supportare le attività di informazione e promozione riguardanti prodotti agricoli ed alimentari di qualità ottenuti sul territorio della Regione Piemonte, da attuarsi esclusivamente nel mercato interno dell’Unione Europea da parte di associazioni di produttori, in riferimento a prodotti e regimi di qualità per i quali è stata attivata l’operazione 3.1.1  del PSR 2014-2020. Nello specifico tale iniziativa sostiene la partecipazione a specifiche manifestazioni fieristiche.

La dotazione complessiva del bando si attesta in €uro 319.550,00.

Al riguardo si precisa che non possono usufruire di alcun finanziamento le attività di informazione e promozione riguardanti specifici marchi commerciali, né azioni riconducibili ad una determinata impresa.

I beneficiari (ai quali è permesso di presentare una sola domanda di sostegno, seppure sia possibile partecipare a più progetti riconducibili a domande di sostegno presentate da altri soggetti) sono costituiti: dalle organizzazioni di produttori e loro associazioni (riconosciute ai sensi della vigente normativa comunitaria, nazionale, regionale); dalle associazioni di produttori biologici e loro raggruppamenti; dalle associazioni di produttori agricoli costituite ai sensi della normativa nazionale; dalle organizzazioni interprofessionali riconosciute; dalle cooperative agricole e loro consorzi; …

I componenti del beneficiario che aderiscono al progetto, devono essere inseriti nei rispettivi regimi di qualità (riconducibili all’Operazione 3.1.1 di cui sopra) oggetto della domanda di sostegno.

Per poter usufruire dei contributi stanziati, il beneficiario partecipante ad una o più manifestazioni tra quelle previste, deve dimostrare di essere rappresentativo delle produzioni e dei regimi di qualità oggetto del progetto.

Di seguito le manifestazioni fieristiche oggetto del bando (ricomprese nel periodo: maggio – novembre 2018), i regimi di qualità, la spesa massima ammissibile ed il relativo contributo concedibile:

  • London Wine Fair (maggio 2018) – regimi di qualità: DOC/DOCG – spesa massima ammissibile: € 70 mila – contributo massimo concedibile: € 49 mila;
  • Sana Bologna (Settembre 2018) – regimi di qualità: BIO – spesa massima ammissibile: € 100 mila – contributo massimo concedibile: € 70 mila;
  • Golosaria Casale Monferrato – Milano e altre città (Ottobre 2018 ed altri periodi dell’anno) – regimi di qualità: BIO – spesa massima ammissibile: € 70 mila – contributo massimo concedibile: € 49 mila;
  • Salone del Gusto di Torino (Settembre/Ottobre 2018) – regimi di qualità: DOP/IGP/DOC/DOCG – spesa massima ammissibile: € 200 mila – contributo massimo concedibile: € 140 mila;
  • Merano Wine Festival (Novembre 2018) – regimi di qualità: DOC/DOCG – spesa massima ammissibile: € 16.500,00 – contributo massimo concedibile: € 11.550,00.

In merito l’agevolazione (non cumulabile con altre tipologie di aiuti pubblici) è riconosciuta in relazione alle spese reali effettivamente sostenute, in base alle seguenti percentuali:

  • 70% per le azioni di informazione e promosione;
  • 50% per le azioni pubblicitarie.

Scadenze:

I soggetti proponenti sono tenuti, obbligatoriamente, a presentare la domanda di preiscrizione al bando – periodo: 22 marzo 20 aprile 2018.

La domanda di pre-iscrizione è condizione necessaria per la successiva ammissibilità alla domanda di sostegno; la stessa non costituisce domanda di sostegno e, quindi, non ha valore ai fini della graduatoria.

Le domande di sostegno potranno essere presentate dal 02 maggio al 28 maggio 2018.

Ulteriori scadenze:

30/10/2018: Domanda di pagamento in acconto

31/01/2019: Domanda di pagamento a saldo (termine relativo alla conclusione degli interventi approvati: 31/12/2018)

 



Per informazioni recati all’Ufficio zona Coldiretti.