Misura : APICOLTURA - Investimenti (OCM di cui al Reg. 1308/13)
Investimenti nel settore dell'apicoltura - bando 2018/2019

Regione Piemonte

Data di apertura 02-08-2018

Data indicativa di scadenza 15-01-2019 ore 01:59



L’operazione, rientrante nel programma regionale di attuazione del Regolamento Ue n. 1308/2013, si pone l’obiettivo di favorire la crescita delle aziende apistiche operanti in Piemonte.

Soggetti beneficiari, ovvero le imprese che possono accedere ai contributi, sono gli apicoltori singoli o associati aventi sede legale in Piemonte, in possesso dei seguenti requisiti:

  • avere presentato denuncia annuale di possesso alveari per l’anno 2018, attraverso la registrazione sull’anagrafe apistica regionale;
  • essere in possesso di partita IVA per attività apistica o agricola alla data di presentazione della domanda;
  • essere iscritto al Registro Imprese della CCIAA;
  • condurre almeno 52 alveari, rilevati dall’ultimo censimento apistico nazionale;
  • avere costituito il fascicolo aziendale prima della presentazione della domanda;
  • avere la disponibilità di adeguati locali per la lavorazione dei prodotti dell’alveare (smielatura) o, in alternativa, dimostrare di operare in ambienti in regola con le norme igienico-sanitarie se di terzi.

Gli interventi finanziabili riguardano l’acquisto di attrezzature per la conduzione dell’apiario, per la lavorazione, il confezionamento e la conservazione dei prodotti per l’apicoltura, nonché macchine, attrezzature e materiali vari specifici per l’esercizio del nomadismo.

Sono, invece, da intendersi esclusi gli acquisti di beni usati e di beni di consumo, nonché quelli effettuati prima della presentazione della domanda di sostegno (oltre all’IVA ed eventuali imposte e tasse).

Per usufruire dell’agevolazione, riconosciuta sotto forma di contributo in conto capitale in misura pari al 50% della spesa ammessa, è necessario effettuare acquisti per un importo minimo non inferiore a €uro 2.400,00. La spesa massima ammissibile è fissata in €uro 10 mila.

La dotazione complessiva dell’intervento si attesta in €uro 194.497,43.

 



Per informazioni recati all’Ufficio zona Coldiretti.