Misura : MiPAAF - Bando "Talenti da coltivare"
Edizione 2017

Regione AbruzzoBasilicataCalabriaCampaniaEmilia RomagnaFriuli Venezia GiuliaLazioLiguriaLombardiaMarcheMolisePiemontePugliaSardegnaSiciliaToscanaTrentino Alto AdigeUmbriaValle d'AostaVeneto

Data di apertura 16-10-2017

Data indicativa di scadenza 30-11-2017 ore 18:00



Il Bando è finalizzato all’individuazione di aziende agricole condotte da giovani agricoltori orientate a sviluppare capacità e conoscenze in materia di competitività, commercializzazione e internazionalizzazione.

Possono presentare domande: imprese agricole (PMI e microimprese), condotte da giovani (età non superiore ai 41 anni).

L’iniziativa prevede la selezione di 20 imprese agricole interessate a partecipare alla manifestazione fieristica “Alimentaria”, che si svolgerà a Barcellona dal 16 al 18 aprile 2018.

Per le aziende selezionate saranno organizzate azioni formative, la cui frequenza è obbligatoria, che avranno l’obbiettivo di sviluppare le capacità competitive e commerciali e facilitare la propensione all’internazionalizzazione dei giovani agricoltori, attraverso l’incontro con esperti di massimo livello (es: docenti, buyer, influencer).

Per la partecipazione alla manifestazione fieristica, sono ammessi: i costi di iscrizione alla fiera; costi di affitto dello stand e relativi costi di montaggio e smontaggio; spese per l’inserimento sul catalogo ufficiale della fiera e le  spese di viaggio a/r dal luogo di residenza alle sedi di svolgimento della manifestazione fieristica per il titolare dell’azienda agricola oppure per un suo delegato.

Inoltre, per la partecipazione alle attività formative sono ammesse le spese per l’organizzazione di azioni di formazione professionale e acquisizione di competenze (come corsi di formazione, seminari e coaching), attività dimostrative e azioni di informazione, oltre ad eventuali spese di viaggio e soggiorno dei partecipanti alle azioni formative per il titolare dell’azienda agricola vincitrice oppure per un suo delegato.

 

 



Per informazioni recati all’Ufficio zona Coldiretti.