Nuova Pac, gli obblighi del prato permanente

21 ottobre 2015

19 ottobre-Il secondo obbligo del greening prevede il mantenimento dei prati permanenti presenti sul territorio nazionale. In base a quanto scelto dall’Italia, l’obbligo prevede il divieto di conversione/aratura dei prati permanenti che ricadono nelle cosiddette aree sensibili (direttiva Habitat e direttiva Uccelli), mentre per i prati permanenti al di fuori delle suddette aree, la conversione deve essere autorizzata da Agea coordinamento. Inoltre è data possibilità alle regioni di individuare ulteriori aree sensibili diverse da quelle sotto direttiva e nelle quali non è possibile convertire/arare il prato permanente.

approfondisci