Oltre un milione di visitatori al Villaggio Coldiretti a Roma

8 ottobre 2018

Oltre un milione di persone, nonostante il maltempo, ha visitato nei tre giorni del fine settimana il Villaggio Coldiretti a Roma, che ha portato al Circo Massimo ottantamila metri quadrati di mercati, cibo di strada contadino ed esposizioni ad hoc dove è stato possibile acquistare direttamente dagli agricoltori le eccellenze del made in Italy, ma anche gustare piatti di altissima qualità con i menu preparati dagli agrichef di Campagna Amica con le ricette della tradizione degli agriturismi a prezzi popolari, per dare a tutti la possibilità di vivere un giorno da gourmet.
E’ il bilancio stilato dalla Coldiretti e confermato dalla Questura sulla rassegna #stocoicontadini che ha ospitato nel weekend oltre 400 stand tra mercati degli agricoltori, aree del gusto, street food, stalle, agriasili, fattorie didattiche, orti, antichi mestieri, pet therapy, laboratori, trattori e nuove tecnologie e workshop.

Nella tre giorni boom di acquisti dei prodotti salvati dal sisma e portati al Circo Massimo dalle aziende terremotate di Lazio, Marche, Umbria, e Abruzzo. Ma ha dato ottimi risultati anche l’iniziativa “Spesa sospesa” di Coldiretti e Campagna Amica, con la possibilità per i visitatori di lasciare pagati frutta, verdura, formaggi, salumi e ogni tipo di genere alimentare della spesa a chi non può permettersela, grazie alla quale è stata raccolta oltre una tonnellata e mezza di cibo gourmet da destinare alle famiglie in gravi difficoltà economiche.

Curiosità e folla di visitatori anche per la Giornata nazionale dell’olio con la prima molitura del nuovo extravergine. Visitatori sono arrivati da ogni parte d’Italia, ma anche da tutto il mondo, dalla Francia alla Gran Bretagna, dalla Germania alla Spagna, fino al Giappone e alla Corea del Sud.

Grande successo per i menu preparati dagli agrichef della Coldiretti con la collaborazione dei ragazzi degli istituti alberghieri di Terni, Sezze, Fiuggi e Ispica. La palma di piatto più apprezzato  se la sono spartita ex aequo la pasta cacio e pepe e quella all’amatriciana, assieme al risotto con nocciola tonda gentile romana e gorgonzola. Subito a ruota lo street food, dall’oliva ascolana agli arrosticini abruzzesi, dalla torta al testo umbra all’abbacchio romano Igp fritto, dalla porchetta fino alle patate fritte del Fucino Ipg, dell’Alto Viterbese Igp e quella rossa di Colfiorito, anch’essa a denominazione di origine Igp.

Pieno successo – prosegue la Coldiretti – si è registrato anche per gli acquisti dei prodotti esposti nei vari stand a partire dai Sigilli di Campagna Amica, i prodotti della biodiversità agricola italiana che nel corso dei decenni sono stati strappati all’estinzione e che sono andati letteralmente a ruba tanto da aver costretto i produttori di Campagna Amica a doversi rifornire anche più volte al giorno.

Tra le varie aree una delle più “gettonate” – rileva la Coldiretti – è stata sicuramente la fattoria degli animali dove gli splendidi esemplari di mucche, cavalli, asini, maiali, capre, pecore, polli, tacchini e conigli hanno attirato l’attenzione di grandi e bambini, con una notazione particolare per l’asino albino dell’Asinara.

Decine di migliaia di bambini hanno invaso l’area riservata ai piccoli che nell’agriasilo e nella fattoria didattica hanno imparato a impastare il pane, a zappettare l’orto e a riconoscere le diverse varietà di piante il tutto con l’assistenza dei tutor e delle agritate della Coldiretti e di Campagna Amica. Per i giovani l’appuntamento clou è stato, invece, al Villaggio delle idee sul futuro del lavoro con i tutor che hanno spiegato come avviare un’impresa agricola, quali sono le difficoltà da superare, ma anche quali sono le opportunità per chi vuole trovare un futuro con un lavoro legato alla terra.

Alla tre giorni del Villaggio Coldiretti con il presidente Roberto Moncalvo e il segretario generale Vincenzo Gesmundo non sono mancate le personalità, dal Vicepremier e Ministro dell’Interno Matteo Salvini al Vicepremier e Ministro del lavoro Luigi Di Maio dal Ministro delle Politiche agricole Gian Marco Centinaio alla sindaca di Roma Virginia Raggi, dal presidente della Regione Nicola Zingaretti fino all’attrice Maria Grazia Cucinotta e ai popolari presentatori tv Elisa Isoardi, Sveva Sagramola e Jimmy Ghione.

“Il successo del Villaggio contadino a Roma  è la testimonianza dell’enorme crescita della sensibilità degli italiani vero stili di vita sani e in equilibrio con la natura per i quali l’agricoltura nazionale può offrire i primati conquistati nella qualità, nella sostenibilità ambientale e nella sicurezza alimentare a livello europeo e mondiale”, ha dichiarato il presidente della Coldiretti Roberto Moncalvo nel sottolineare che la kermesse laziale è stata anche “un importante momento di solidarietà, con il lancio dell’iniziativa ‘spesa sospesa’ in favore delle famiglie in difficoltà”.