OP Ortofrutta, servono parametri bassi

11 maggio 2017

Procedono i lavori al Ministero delle Politiche Agricole per l’aggiornamento degli strumenti nazionali per l’applicazione dell’Ocm ortofrutta. Uno dei punti più controversi rimane quello dei parametri minimi di riconoscimento delle Op (Organizzazioni di prodotto).
Il Mipaaf propone di elevare i parametri minimi (sia il numero dei soci, attualmente 10, che il fatturato, attualmente 2.500,000 euro, salvo i casi particolari), perché ritiene così di ridurre il numero delle Op, stimolando quelle più piccole a unirsi o ad entrare in quelle più grandi.

Coldiretti ha rimarcato che le scelte nazionali dovranno mettere il sistema produttivo ortofrutticolo nelle condizioni di poter competere in modo più efficace con i concorrenti comunitari e non, senza creare situazioni che penalizzino le imprese italiane.
In particolare per quello che riguarda l’ipotesi di aumentare i parametri minimi di riconoscimento delle Op, Coldiretti  ritiene che modificarli significherebbe perdere parte delle risorse come sistema Paese e rendere più complicata la costituzione di nuove Organizzazioni di prodotto.