Pac 2021 e 2022: approvato il Regolamento transitorio

18 dicembre 2020

Il 16 dicembre il Parlamento europeo ha formalmente approvato il regolamento transitorio che proroga le attuali norme della Pac fino al 31 dicembre 2022 e conferma la concessione di 8,07 miliardi di euro a livello Ue, tramite lo strumento di ripresa Ngeu, di risorse finanziarie addizionali a favore dello sviluppo rurale.

Le risorse addizionali per lo sviluppo rurale saranno disponibili per gli impegni di bilancio per gli anni 2021 e 2022, per essere utilizzate a favore dello sviluppo economico e sociale nelle zone rurali, la transizione all’agricoltura digitale come l’agricoltura di precisione, migliorare l’accesso alle tecnologie di informazione e comunicazione (Ict) di alta qualità nelle zone rurali e a rafforzare i mercati locali.

L’approvazione segue l’intesa raggiunta il 10 dicembre 2020 tra i Capi di Stato e di Governo dell’Unione europea sul bilancio pluriennale dell’Ue (Qfp 2021-27) e sul pacchetto Next Generation EU. L’accordo tra i Leader dell’Ue è stata possibile grazie al compromesso raggiunto dalla presidenza tedesca del Consiglio con Ungheria e Polonia, che hanno ritirato il veto posto all’approvazione dei testi legislativi sul Qfp 2021-2027 e Ngeu in seguito a un’intesa sull’applicazione del meccanismo della condizionalità di bilancio che lega l’erogazione dei fondi Ue al rispetto dello stato di diritto.

Per l’Italia le risorse a disposizione della Pac ammontano a 38,6 miliardi di euro a prezzi correnti (di cui: 37,7 miliardi di euro del Qfp e 910,6 milioni di euro del Ngeu). Di quest’ultime risorse addizionali, 269,4 milioni saranno allocate al 2021 e 641,2 milioni per il 2022. Complessivamente le risorse Pac 2021-27 a livello Ue ammontano a 386,6 miliardi di euro a prezzi correnti (di cui: 378,5 miliardi di euro del Qfp e 8,07 miliardi di euro del Ngeu).

 

Finanziato dal programma IMCAP dell’UE. Le opinioni espresse nell’articolo sono dell’autore e di sua esclusiva responsabilità. La CE non è responsabile dell’eventuale uso delle informazioni in esso contenute.