PAC-Importi aiuti accoppiati 2020

1 giugno 2021

Sono stati pubblicati da AGEA gli importi unitari degli aiuti accoppiati  per la campagna  2020 sia superficie che zootecnia.

Per le vacche da latte (allevamenti di qualità) i capi accertati sono 976.411 per un importo unitario in euro di 68,56. I capi accertati dagli organismi pagatori per le vacche da latte di allevamenti di qualità in zone montane sono 191.005 per un importo unitario che ammonta a 135,93. Le bufale da latte i capi accertati sono 110.200 per un importo unitario di 34,95.

Si passa ora ai dati inerenti ai bovini a duplice attitudine : le vacche nutrici da carne e a duplice attitudine iscritte ai libri genealogici o registro anagrafico i capi accertati sono 180.673 per un importo unitario di 134,97; per le vacche a duplice attitudine iscritte nei libri genealogici o registro anagrafico e inserite nei piani selettivi (90.755)l’importo è di 151,00; per le vacche nutrici non iscritte nei libri o nel registro anagrafico e appartenenti ad allevamenti non iscritti come allevamenti da latte (123.766) l’importo è di 61,91.

Per quel che riguarda i bovini da carne i capi bovini macellati tra 12 e 24 mesi allevati per almeno sei mesi (i capi accertati 71.997)l’importo unitario in euro è pari a 53,48

L’importo unitario di 58,33 euro, spetta ai:

capi bovini macellati di età compresa tra i 12 e 24 mesi allevati dal richiedente per un periodo non inferiore ai dodici mesi (201.724);

capi bovini macellati di età compresa tra i 12 e 24 mesi aderenti a sistemi di qualità nazionale o regionale e allevati dal richiedente per un periodo non inferiore a sei mesi prima della macellazione (5.075);

capi bovini macellati di età compresa tra i 12 e 24 mesi aderenti a sistemi di etichettatura facoltativa riconosciuti e allevati dal richiedente per un periodo non inferiore a sei mesi prima della macellazione (925.145);

capi bovini macellati di età compresa tra i 12 e 24 mesi allevati per almeno sei mesi e certificati a denominazione di origine protetta o indicazione geografica protetta (7.364).

Alle agnelle da rimonta è riconosciuto un premio di 24,54 ai capi ovini e caprini macellati di 5,68.

Alle misure di superficie il premio specifico alla soia è di 66,90, per le proteaginose di 48,70, al frumento duro di 90,09, alle leguminose da granella e erbai annuali di leguminose di 25,14. Al riso come aiuto accoppiato vanno 147,29, alle barbabietole da zucchero 804,69, al pomodoro da industria 170,43.

Per le superfici olivicole l’aiuto è fissato in 99,44, alle superfici olivicole con una pendenza superiore 7,5% vanno 107,73 e 119,92 a quelle che aderiscono a sistemi di qualità.