Pac: le istruzioni Agea sugli aiuti accoppiati per la campagna 2020

4 febbraio 2021

Per la campagna 2020 il plafond per gli aiuti accoppiati è di 478.600.000 euro il 12,92% del totale nazionale degli aiuti e interessa il settore zootecnico, dei seminativi e delle colture permanenti. Lo precisa la circolare pubblicata il 18 gennaio da Agea con le indicazioni su disciplina e controlli per la campagna 2020 relativi al sostegno accoppiato previsto dall’articolo 52 del regolamento Ue 1307/2013.
Ecco le misure per le quali l’agricoltore può chiedere il sostegno accoppiato.

 

Zootecnia

Per i bovini da latte, premio per vacche da latte ; vacche da latte associate ad allevamenti situati in zone montane. Premio per le bufale di età superiore a 30 mesi.

Per i bovini da carne premio per le vacche nutrici di razze da carne o a duplice attitudine iscritte nei Libri genealogici o nel Registro anagrafico delle razze bovine ; vacche a duplice attitudine iscritte nel Libri genealogici o nel Registro anagrafico, facenti parte di allevamenti che aderiscono a piani di gestione della razza; vacche nutrici non iscritte nei Libri genealogici o nel registro anagrafico e appartenenti ad allevamenti non iscritti nella BDN come allevamenti da latte.

Per i bovini macellati premio ai capi di età compresa tra i 12 e 24 mesi allevati per un periodo non inferiore a sei mesi prima della macellazione ; ai capi di età compresa tra i 12 e 24 mesi allevati per un periodo non inferiore ai dodici mesi; premio ai capi bovini macellati di età compresa tra i 12 e 24 mesi aderenti a sistemi di qualità nazionale o regionale e allevati per un periodo non inferiore a sei mesi prima della macellazione; capi macellati di età compresa tra i 12 e 24 mesi aderenti a sistemi di etichettatura facoltativa riconosciuti e allevati per un periodo non inferiore a sei mesi prima della macellazione; capi di età compresa tra i 12 e 24 mesi allevati per almeno sei mesi e certificati a denominazione di origine protetta o indicazione geografica protetta.

Per gli ovi-caprini premio agnelle da rimonta e capi macellati.

 

Seminativi

Premio alla coltivazione di soia nelle Regioni Piemonte, Lombardia, Veneto, Friuli Venezia Giulia ed Emilia Romagna.

Premio alla coltivazione delle proteaginose, delle leguminose da granella e di erbai annuali di sole leguminose nelle Regioni Toscana, Umbria, Marche e Lazio.

Premio alla coltivazione di frumento duro nelle Regioni Toscana, Umbria, Marche, Lazio, Abruzzo, Molise, Campania, Puglia, Basilicata, Calabria, Sicilia e Sardegna.

Premio alla coltivazione di leguminose da granella e erbai annuali di sole leguminose nelle Regioni Abruzzo, Molise, Campania, Puglia, Basilicata, Calabria, Sicilia e Sardegna

Premio per il settore riso, per il settore barbabietola da zucchero e per il settore pomodoro da destinare alla trasformazione.

Per l’ olio di oliva premio alle superfici olivicole nelle Regioni Liguria, Puglia e Calabria, alle superfici olivicole in Puglia e Calabria caratterizzate da una pendenza media superiore al 7,5% e alle superfici olivicole che aderiscono a sistemi di qualità,

 

Il sostegno accoppiato deve essere chiesto dall’agricoltore interessato nella domanda unica di pagamento e, ai fini del percepimento del contributo, lo stesso agricoltore deve possedere il requisito di agricoltore in attività.

Per l’aiuto accoppiato per la zootecnia la domanda unica deve essere riferita ad almeno tre Uba e almeno cinquemila metri quadrati per l’aiuto previsto per le superfici.