Psr 2014-2020, livello spesa al 17,67%

10 luglio 2018

Il livello di spesa del Piani di sviluppo rurale 2014-2020 ha raggiunto a fine maggio il 17,67% rispetto alla dotazione totale. Sono stati spesi 3.695 milioni pari a 1.823 di quota Feasr.

Tra le regioni più sviluppate le migliori performance le mette a segno il Veneto con un avanzamento di spesa del 35,05%, a seguire l’Umbria con il 22,28%, la Toscana con il 19,22% , l’Emilia Romagna (20,69%) , la Lombardia (17,61%), il Piemonte 17,48%. E ancora Lazio all’11,23%, Marche al 9,77%, Friuli Venezia Giulia al 7,33% e Liguria al 6,21%. Bolzano è a quota 39,63% e Trento al 25,55%.

Nel gruppo delle regioni in transizione al primo posto si colloca la Sardegna con il 25,97% mentre Molise e Abruzzo hanno raggiunto rispettivamente il 19,02% e il 7,37%.

E infine nel Sud a guidare la classifica è la Calabria con il 24,72%, seguita dalla Sicilia al 20,49%, dalla Basilicata (14,64%), dalla Puglia (13,16%), e dalla Campania all’11,56%.