SIMULATORI PAC PER GREENING E CONDIZIONALITA’: STRUMENTI A SERVIZIO DEGLI AGRICOLTORI

21 giugno 2018

Con l’obiettivo di favorire la verifica degli obblighi ambientali della Pac, Coldiretti ha messo a disposizione degli agricoltori due simulatori per il greening e la condizionalità, accessibili dalla sezione SIMULATORI del sito www.terrainnova.it.
Attraverso l’inserimento dell’uso del suolo della propria azienda, il simulatore greening è in grado di restituire all’utente una valutazione del rispetto dell’obbligo. Non solo: l’esito, positivo o negativo che sia, è sempre accompagnato da una spiegazione che consente al produttore di comprenderlo e di valutare eventuali modifiche al piano colturale in base alle proprie esigenze. Inoltre, in caso di esito negativo, l’utente può conoscerne le conseguenze tramite la descrizione delle riduzioni e sanzioni a cui andrebbe incontro. Il simulatore, intuitivo e di facile utilizzo, mostra al termine della compilazione un riepilogo dei dati inseriti e la possibilità di stampare quanto emerso dalla simulazione.
Il simulatore condizionalità, attraverso la profilazione della propria azienda (dettaglio dell’indirizzo produttivo e ubicazione), seleziona solo le norme e gli atti effettivamente a carico dell’azienda. Successivamente, attraverso la compilazione guidata di una check list sugli impegni da rispettare, il sistema restituisce l’esito della compilazione con l’indicazione del rispetto o meno degli impegni previsti.
In entrambi i casi, i simulatori memorizzano i dati della compilazione consentendo all’utente di interrompere e riprendere la simulazione senza perdere le informazioni già inserite.
Per utilizzare i due simulatori è sufficiente registrarsi al seguente link https://goo.gl/h9nKmV. Gli utenti dell’App TerraInnova, potranno accedere ai due simulatori inserendo le stesse credenziali di accesso utilizzate nell’App.
Gli Uffici Coldiretti sono a disposizione per ulteriori chiarimenti. Scarica l’App TerraInnova al seguente link https://goo.gl/qVNcRs.

 

Articolo realizzato con il contributo finanziario della Commissione Europea nell’ambito del progetto Agri 2017/0160. I pareri in esso espressi impegnano soltanto l’autore e la CE declina ogni responsabilità sull’uso che potrà essere fatto delle informazioni in esso contenute.