La politica di sviluppo rurale rappresenta il  2° pilastro della PAC ed ha l'obiettivo di garantire lo sviluppo sostenibile delle zone rurali. In Italia essa risulta attuata tramite 21 programmi regionali, un Programma nazionale (PSRN) e un Programma Rete Rurale Nazionale 2014-2020.

Nell'Unione europea si contano, per il periodo di programmazione 2014-2020, 118 programmi di cui  23 italiani (sulla base dell’accordo sull'assegnazione dei fondi, siglato il 16 gennaio 2014 dalla Conferenza Stato-Regioni).

Il finanziamento dei costi finanziari richiesti dall'attuazione di tali programmi è ripartito tra Ue (mediante il Fondo europeo agricolo per lo sviluppo rurale – FEASR-)  e Stati membri (cofinanziamento), ma quest’ultimi sono pienamente responsabili della gestione dei propri programmi.

L‘Italia riceverà per il 2014-2020 un ammontare di risorse Feasr pari a 10.4 miliardi di euro a prezzi correnti, con un incremento del +1,4% rispetto ai 9.138,5 milioni di euro del 2007-2013 (8.986 milioni di euro a prezzi correnti). Queste risorse con l'aggiunta del cofinanziamento nazionale e regionale genereranno un importo di spesa complessivo di circa 21 miliardi di €.

La politica europea di sviluppo rurale mira ad assistere i territori rurali a superare le sfide cui sono confrontati e a realizzare il proprio potenziale attraverso l’osservanza di sei priorità:

1)  promuovere il trasferimento di conoscenze e l’innovazione nel settore agricolo e forestale e nelle zone rurali;

2) potenziare la redditività e la competitività dell’agricoltura attraverso tecnologie innovative e sostenibili, orientamento al mercato, diversificazione delle attività, ricambio generazionale;

3) promuovere le filiere alimentari, il benessere degli animali e la gestione dei rischi nel settore agricolo;

4) preservare, ripristinare e valorizzare gli ecosistemi connessi all’agricoltura e alla silvicoltura, con particolare riguardo a biodiversità, paesaggio, gestione delle risorse idriche, prevenzione dell’erosione e migliore gestione dei suoli;

5) incentivare l’uso efficiente delle risorse e il passaggio a un’economia a basse emissioni di carbonio e resiliente al cambiamento climatico;

6) adoperarsi per l’inclusione sociale, la riduzione della povertà e lo sviluppo economico nelle zone rurali.


Notizie

1 marzo 2017

Opportunità di Primo insediamento per i giovani della Regione Umbria

Sostegno a favore di giovani agricoltori di età compresa tra 18 e 40 anni al momento della presentazione della domanda di aiuto alle seguenti condizioni: abbiano avviato un’impresa agricola da non più di 12 mesi (iscrizione CCIAA); si siano insediati come capi azienda; siano in possesso di adeguate conoscenze e competenze professionali in campo agricolo. […]

LEGGI TUTTO >>

27 febbraio 2017

Bandi Pei Psr, la situazione per regione

Nell’ambito delle opportunità fornite dai Programmi di sviluppo rurale sul tema “Innovazione”, lo strumento del Pei “Partenariato europeo per l’innovazione in materia di produttività e sostenibilità dell’agricoltura” sta trovando attuazione nelle varie regioni italiane. Venti Psr su 21 hanno programmato l’intervento relativo la Sottomisura 16.1 concernente la costituzione e operatività dei Gruppi operativi del Pei […]

LEGGI TUTTO >>

27 febbraio 2017

Terremoto, pagamenti per 50 milioni alle aziende colpite

Dopo le sollecitazioni di Coldiretti Agea ha erogato 50 milioni di euro di fondi europei allo sviluppo rurale delle zone colpite dal terremoto. Sono stati infatti autorizzati i pagamenti per 13 mila domande, in anticipo sui tempi ordinari,  relative alle misure per la sostenibilità, per il biologico e per indennità a favore delle zone soggette […]

LEGGI TUTTO >>

25 febbraio 2017

Bandi Psr giovani, già presentate 18mila domande

Con l’apertura in molte regioni del secondo Bando giovani nell’ambito del Psr 2014-2020 le domande presentate superano le 18 mila unità. L’analisi viene dalla Coldiretti e conferma l’importante ruolo dei Programmi di sviluppo rurale per avvicinare i giovani al settore primario. Il dato considera anche il potenziale che scaturisce dalla regioni in cui il bando […]

LEGGI TUTTO >>

25 febbraio 2017

Via alla presentazione della domanda Pac 2017

Sono stati aperti gli applicativi che consentiranno agli agricoltori la presentazione della domanda di aiuto della Pac, con scadenza al 15 maggio prossimo. A darne notizia è la Coldiretti sottolineando che rispetto al 2016 sarà potenziata la domanda grafica, avviata lo scorso anno. Infatti, per il 2017 la normativa prevede l’obbligo di presentazione della domanda […]

LEGGI TUTTO >>

18 febbraio 2017

Via ai corsi di aggiornamento sulla condizionalità e su altri impegni di base

Nell’ambito della Rete Rurale Nazionale, il Ministero delle Politiche agricole alimentari e forestali ha avviato i corsi di aggiornamento per i tecnici di Coldiretti sulla condizionalità e su altri impegni di base per l’accesso agli aiuti (baseline). I corsi si svolgono in videoconferenza e hanno lo scopo di fornire chiarimenti ed aggiornamenti sugli impegni che […]

LEGGI TUTTO >>

14 febbraio 2017

PUGLIA – In corso il bando per investimenti materiali e immateriali finalizzati a migliorare la redditività, la competitività e la sostenibilità delle aziende agricole

Si tratta della operazione 4.1.A che sostiene gli investimenti materiali e immateriali finalizzati a migliorare la redditività, la competitività e la sostenibilità delle aziende agricole singole e associate. L’operazione si applica su tutto il territorio regionale per il miglioramento aziendale (costruzione ex-novo e ammodernamento di fabbricati rurali da utilizzare a fini produttivi agricoli e zootecnici; acquisto […]

LEGGI TUTTO >>

14 febbraio 2017

Entro febbraio via ai pagamenti dei contributi sulle assicurazioni agricole agevolate

Entro la fine del mese di febbraio si procederà ad effettuare i primi pagamenti dei contributi sulle assicurazioni agricole agevolate nell’ambito del Programma di sviluppo rurale nazionale 2014-2020 (Psrn). L’annuncio viene dal Ministero delle Politiche agricole in merito alla campagna assicurativa 2015 che ha portato alla sottoscrizione di oltre 153mila polizze agricole agevolate. Le domande […]

LEGGI TUTTO >>

3 febbraio 2017

DOVE STA ANDANDO LA PAC. MERCATO, SEMPLIFICAZIONE, SVILUPPO RURALE E BREXIT

La riforma della Politica Agricola Comune deve rispondere alle nuove sfide che deve affrontare l’Unione Europea con misure che sappiano valorizzare la distintività territoriale delle produzioni premiare, premiare l’’occupazione nelle campagne ed escludere insostenibili rendite.E’ quanto afferma la Coldiretti in riferimento alla Consultazione pubblica sul futuro della Politica agricola comune (Pac) lanciata dal Commissario Phil […]

LEGGI TUTTO >>

23 gennaio 2017

Lazio: avviati interventi nell’ambito della Misura 4 sugli investimenti per il miglioramento dell’efficienza energetica e per l’approvvigionamento/utilizzo di fonti da energia rinnovabili

Nell’ambito della Misura 4 sugli Investimenti sono stati avviati i bandi relativi alle seguenti operazioni: 4.1.3 Investimenti nelle singole aziende agricole per il miglioramento dell’efficienza energetica dei processi produttivi (Bando 4.1.3); 4.1.4. Investimenti nelle singole aziende agricole per approvvigionamento/utilizzazione di fonti energia rinnovabili (Bando 4.1.4); 4.2.2. Investimenti rivolti alle imprese agroalimentari per il miglioramento dell’efficienza energetica […]

LEGGI TUTTO >>