Misura : 16.6 PSR- Cooperazione di filiera produzione sostenibile di biomasse per l'industria alimentare, produzione di energia e nei processi industriali
Approvvigionamento di biomasse per la produzione di energia e per l'industria

Regione Piemonte

Data di apertura 15-10-2018

Data indicativa di scadenza 19-04-2019 ore 13:00



L’intervento si propone di sostenere la cooperazione per l’approvvigionamento di biomassa di origine forestale (sulla base di uno specifico piano di gestione forestale) per la produzione di energia, al fine di migliorare l’integrazione tra produttori primari nel mercato della vendita dell’energia ed incrementare la competitività e la redditività del comparto agricolo e forestale.

In particolare l’obiettivo che si intende soddisfare è la valorizzazione della gestione forestale in forma associata, attraverso la certificazione di provenienza della biomassa e la costituzione di forme di integrazione tra proprietari forestali, imprese boschive, imprese termoidrauliche e di fornitura di servizi energetici, in modo tale da coinvolgere direttamente i proprietari e gli operatori del settore forestale nella produzione e vendita dell’energia rinnovabile.

Beneficiari

Il bando è riservato a gruppi di cooperazione costituiti da almeno due soggetti sia pubblici, che privati che sono interessati alla strutturazione di una filiera di approvvigionamento della biomassa forestale.

Tali gruppi devono essere di nuova costituzione o devono intraprendere una nuova attività connessa agli interventi sostenuti dall’operazione.

Possono, quindi, far parte del gruppo di cooperazione:

  • Operatori del comparto forestale e della filiera del legno;
  • Imprese iscritti all’Albo Regionale delle Imprese forestali;
  • Proprietari forestali pubblici o privati;
  • Comuni, singoli o associati, anche in forma societaria;
  • Forme di gestione forestale associata;
  • ESCO (società di servizi energetici i possesso di certificazione UNI 11352) o altra impresa che, in ATI o in rete o in altre forme di aggregazione con le imprese forestali, si candidi alla realizzazione di investimenti di valorizzazione energetica delle biomasse forestali.

Le imprese aderenti al gruppo di cooperazione non devono risultare “imprese in difficoltà”.

Tipologia interventi

Sono da ritenersi ammissibili a sostegno (in quanto riconducibili alla fase di approvvigionamento della biomassa forestale), le seguenti tipologie di interventi:

  • Studi sulla zona interessata (quali studi di fattibilità e di stesura di piani di approvvigionamento);
  • Costo relativo all’animazione della zona interessata per rendere fattibile il progetto;
  • Costi di esercizio della cooperazione;
  • Costi diretti collegati all’attuazione del piano di approvvigionamento, compresa l’acquisizione di servizi e la realizzazione di investimenti;
  • Acquisto o locazione di terreni (in misura non superiore al 10% delle spese ammesse a contributo).

Parallelamente sono da considerarsi non ammissibili: acquisto ed installazione di impianti usati, interventi di viabilità silvopastorale, di manutenzione ordinaria e straordinaria, acquisto di mobili e/o attrezzature d’ufficio, impianti per la produzione di energia termica o per la cogenerazione di energia termica ed elettrica che utilizzano biomasse forestali.

Si precisa come siano da ritenersi ammissibili a contributo unicamente le spese sostenute dopo la presentazione della domanda di sostegno ed entro il termine previsto per la conclusione degli interventi di cui alla proposta progettuale ammessa a finanziamento, ovvero entro il 22/01/2022 (eventuali proroghe potranno essere concesse, solo se imputabili a cause di forza maggiore debitamente giustificate).

Tipologia ed intensità sostegno

L’agevolazione è riconosciuta sotto forma di contributo in conto capitale a fondo perduto (nel rispetto del regime del de minimis di cui al Regolamento Ue n. 1407/2013).

L’intensità della stessa può variare, a seconda della tipologia di intervento, dal 100% dei costi ammissibili, al 50% o comunque nel rispetto del principio della sovvenzione globale (nel caso in cui l’intervento rientri in un altro tipo di operazione prevista dal PSR, si applica l’aliquota massima di sostegno prevista da tale operazione).

L’importo massimo del contributo erogabile è pari a € 500 mila per ogni domanda di sostegno/gruppo di cooperazione.

Allo stesso tempo l’importo minimo della spesa ammissibile è fissato in € 100 mila per ogni domanda di sostegno/gruppo di cooperazione.

Si precisa, inoltre, come il sostegno è previsto venga erogato esclusivamente alle iniziative il cui approvvigionamento è sostenibile in relazione alla provenienza locale della biomassa derivante da superfici forestali gestite in attuazione di un piano forestale

La dotazione finanziaria del bando è pari a € 1.500.000,00.



Per informazioni recati all’Ufficio zona Coldiretti.