Agricoltura di Precisione: avviata partnership tra Ismea e Bonifiche Ferraresi

21 marzo 2017

L’Agricoltura di Precisione è una pratica che si sta diffondendo in Italia e sulla quale sta aumentando l’interesse da parte dei soggetti interessati. Ad oggi circa l’1% della superficie agricola coltivata in Italia vede l’impiego di mezzi e tecnologie di agricoltura di precisione. Obiettivo del MiPAAF è arrivare al 10% entro il 2021, con lo sviluppo di applicazioni sempre più adatte alle produzioni agricole nazionali.

Al fine di favorire la diffusione dell’Agricoltura di Precisione in tutto il settore  primario italiano e quindi di raggiungere l’obiettivo preposto dal MiPAAF, è stata stipulata una partnership tra l’Ismea (Istituto di servizi per il mercato agricolo alimentare), ente che fa capo al Mipaaf, e Bonifiche Ferraresi, società che gestisce la più grande azienda agricola d’Italia. La partnership è stata resa nota nel corso del seminario “Agricoltura 4.0 – Braccia rubate all’innovazione”, tenutosi a Roma presso il Montecitorio Meeting Center.

La collaborazione prevede l’erogazione di servizi di agricoltura di precisione (precision farming) in favore delle aziende agricole italiane, con l’obiettivo di introdurre sistemi digitali altamente tecnologici all’interno dei processi produttivi e tecnologie moderne finalizzate ad ottenere l’aumento della produttività accompagnata, però, dalla riduzione dei costi e da un aumento della sostenibilità ambientale.

L’obiettivo è quello di favorire l’applicazione dell’innovazione nel settore agricolo attraverso un alto tasso di innovazione tecnologica, garantendo redditi più elevati agli agricoltori.