Misura : 2 PSR - Servizi di consulenza, sostituzione e assistenza alla gestione delle aziende agricole

Sottomisura : 2.1 PSR - Servizi di consulenza

Tipologia d'intervento 2.1.1: Servizi di consulenza aziendale

Regione Umbria

Data di apertura 24-04-2019

Data indicativa di scadenza 31-07-2019



Il  bando dà attuazione, nell’ambito del PSR per l’Umbria 2014-2020, alla Misura 2, Sottomisura 2.1 “Sostegno allo scopo di aiutare gli aventi diritto ad avvalersi di servizi di consulenza”.

Con l’attivazione della misura si intende porre al servizio dello sviluppo rurale un sistema di consulenza capace di rispondere ai fabbisogni puntuali delle aziende, promuovendo contestualmente l’innalzamento dei livelli di competitività delle imprese e di sviluppo sostenibile del territorio.

A tal fine, con il presente avviso, vengono stabiliti termini e condizioni per:

  1. il riconoscimento degli organismi che si candidano quali prestatori di servizi di consulenza in Umbria;
  2. la contestuale selezione dei programmi proposti dagli organismi che superano la procedura di riconoscimento di cui al punto

 

Beneficiano del sostegno i soggetti pubblici o privati che risultino idonei all’erogazione di servizi di consulenza sulla base dei requisiti indicati all’articolo 5 Condizioni di ammissibilità.

Destinatari finali dei servizi di consulenza, finanziati a valere sull’annualità 2019, sono le aziende agricole (codice ATECO 01), iscritte alla Camera di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura (CCIAA), in possesso di fascicolo aziendale. Per le aziende con sede legale fuori dal territorio della regione Umbria sarà verificata la sussistenza di almeno una UTE (Unità tecnico-economica) aperta presso le CCIAA di Perugia o Terni.

Il tasso di sostegno è fissato nella misura dell’80% della spesa ammissibile (IVA esclusa) calcolata sulla base del costo unitario standard (54,00 €/ora).

La spesa forfettaria ammissibile per singola tipologia di consulenza deriva dal prodotto tra il costo unitario standard e il numero minimo di ore ritenute necessarie come da tabella di cui all’Allegato 1.

Il contributo per la singola tipologia di consulenza, si differenzia in base alla complessità dei contenuti e alla relativa durata, come di seguito riportato:

    1. contributo pari a € 475,20 corrispondente a 11 ore di consulenza (un blocco), per una spesa ammissibile di € 594,00 (IVA esclusa);
    2. contributo pari a € 950,40 corrispondente 22 ore di consulenza (2 blocchi da 11 ore), per una spesa ammissibile di € 1.188,00 (IVA esclusa);
    3. contributo pari a € 1.425,60 corrispondenti a 33 ore di consulenza (3 blocchi da 11 ore), per una spesa massima ammissibile di € 1.782,00 (IVA esclusa);

Ciascuna azienda può beneficiare di più tipologie di servizio, purchè  erogate dal medesimo organismo di consulenza, entro il limite massimo di € 3.326,40 di contributo, corrispondenti ad un numero di 7 blocchi da 11 ore, per una spesa totale di € 4.158,00 (IVA esclusa).

 



Per informazioni recati all’Ufficio zona Coldiretti.