L'Organizzazione Comune dei Mercati (OCM Unica) costituisce, insieme ai Pagamenti Diretti, il Primo Pilastro della PAC. Gli interventi di mercato sono racchiusi nel Reg. 1308/2013,  che ha sostituito il precedente Reg. 1234/2007. Il regolamento contiene tutte le norme riguardanti il mercato interno, l’intervento pubblico, l’ammasso privato, i regimi di aiuto relativi ad alcuni settori, le norme di commercializzazione, le organizzazioni dei produttori, gli scambi con i Paesi terzi. Nell'OCM una grande novità è stata introdotta con il Regolamento 1234/2007 che ha portato alla realizzazione di un'unica OCM, in sostituzione delle precedenti 21 OCM previste per diversi settori.

Le misure di mercato, come l’intervento pubblico e l’aiuto all’ammasso privato, attualmente presenti nella Pac, vengono in gran parte mantenute, ma riducendole a “reti di sicurezza”. Gli interventi di mercato sono limitati ai seguenti:

  • intervento pubblico nei settori frumento tenero, frumento duro, orzo, mais, riso, carne bovina, burro, latte scremato in polvere; è soppresso l’intervento per il sorgo;
  • ammasso privato nei settori zucchero, olio d’oliva, carne bovina, carne suina, carne ovina e caprina, burro, latte scremato in polvere, formaggi a pasta dura.

I prezzi di riferimento rimarranno invariati:

  • cereali: 101,31 €/t;
  • risone: 150 €/t;
  • zucchero bianco: 404,40 €/t;
  • zucchero grezzo: 335,20 €/t;
  • carcasse di bovini maschi della qualità R3: 2.224 €/t;
  • burro: 246,39 €/100kg;
  • latte scremato in polvere: 169,80 €/100kg;
  • carcasse di suino: 1.509,39 €/t.

Gli strumenti di regolazione dell’offerta, in particolare le quote (latte, zucchero, vigneti), sono progressivamente aboliti. In particolare, il regime delle quote latte è stato abolito a partire dal 1° aprile 2016, mentre i diritti di impianto dei vigneti dal 1° gennaio 2016 e sostituiti da un nuovo regime di autorizzazioni. Prevista, invece, dal 1° ottobre 2017 l'abolizione delle quote zucchero. Dopo la fine delle quote, lo zucchero bianco potrà beneficiare degli aiuti all’ammasso privato; per questo rimangono in vigore le disposizioni che disciplinano gli accordi fra gli zuccherifici e i coltivatori.

Il Reg. 1308/2013 estende a tutti i settori il modello dell’ortofrutta, prevedendo:

  • lo stimolo delle relazioni contrattuali;
  • la trasparenza e il funzionamento dei mercati;
  • il rafforzamento del ruolo delle OP, delle AOP e delle OI, tramite l’esenzione dalle norme antitrust;
  • il rafforzamento degli aiuti alle OP e alle AOP, il cui finanziamento è previsto nell’ambito della politica di sviluppo rurale.

Per quanto riguarda la qualità, l’Ocm unica stabilisce inoltre le norme di commercializzazione, compreso il concetto di “luogo di produzione”. Le nuove misure di mercato, non potendo assicurare la stabilizzazione dei prezzi con i vecchi strumenti della Pac, prevedono di raggiungere questo obiettivo tramite il rafforzamento del ruolo dei produttori: OP, AOP, OI, contratti. Le organizzazioni dei produttori e le organizzazioni interprofessionali possono essere riconosciute per tutti i settori, allo scopo di rafforzare il potere contrattuale degli agricoltori nella filiera agroalimentare. Sono previste nuove possibilità di costituzione di questi tipi di organizzazioni il cui finanziamento è previsto all’interno della politica di sviluppo rurale. Si prevede inoltre che gli agricoltori possano negoziare contratti collettivi per l’olio d’oliva e le carni bovine, i cereali e taluni altri seminativi. È prevista la programmazione produttiva per i prosciutti crudi a denominazione d’origine.

 

 


Notizie

17 luglio 2018

Agea, pagati oltre 604 milioni per domanda unica, psr, vino e programmi operativi

L’Agea ha autorizzato, nel periodo 23 maggio-9 luglio 2018, decreti di pagamento per 604.714.261 euro in favore di 435mila beneficiari per contributi relativi a domanda unica, sviluppo rurale, vino e programmi operativi. Nel dettaglio per la domanda unica, a conclusione dei pagamenti di saldo della campagna 2017, sono stati 355mila i beneficiari di 349,13 milioni […]

LEGGI TUTTO >>

16 luglio 2018

La Pac post 2020, ecco la proposta per i pagamenti diretti

Come avvenuto in passato, anche per la prossima programmazione 2021-2027, la normativa sui pagamenti diretti prevede modifiche volte a garantirne l’efficacia e l’adeguamento alle nuove esigenze del settore. In base a quanto riportato nei “considerando” della proposta di regolamento, i pagamenti diretti avranno un ruolo essenziale nel garantire un equo sostegno al reddito degli agricoltori, […]

LEGGI TUTTO >>

21 giugno 2018

SIMULATORI PAC PER GREENING E CONDIZIONALITA’: STRUMENTI A SERVIZIO DEGLI AGRICOLTORI

Con l’obiettivo di favorire la verifica degli obblighi ambientali della Pac, Coldiretti ha messo a disposizione degli agricoltori due simulatori per il greening e la condizionalità, accessibili dalla sezione “SIMULATORI” del sito www.terrainnova.it. Attraverso l’inserimento dell’uso del suolo della propria azienda, il simulatore greening è in grado di restituire all’utente una valutazione del rispetto dell’obbligo. […]

LEGGI TUTTO >>

19 giugno 2018

Pubblicazione “DOVE STA ANDANDO LA PAC. Le proposte legislative della Commissione per la Pac 2021-2027”

All’indomani delle proposte legislative della Commissione europea sul futuro della Pac, nell’ambito del quadro finanziario pluriennale 2021-27, Coldiretti propone un terzo quaderno della Collana Dove sta andando la Pac. Un’Europa oggi in cerca d’identità e messa sempre più in discussione all’interno degli stessi Stati Membri dovrebbe guardare alla sua agricoltura come a una risorsa anche […]

LEGGI TUTTO >>

18 giugno 2018

Moncalvo: “La nostra proposta per la Pac del futuro”

“Un’Europa oggi in cerca d’identità e messa sempre più in discussione all’interno degli stessi Stati Membri dovrebbe guardare alla sua agricoltura come a una risorsa anche in termini di idee e soluzioni, poiché si tratta dell’unico settore che più e meglio di altri ha saputo realizzare in questi anni una reale integrazione. All’opposto, ogni tentativo […]

LEGGI TUTTO >>

17 maggio 2018

Sovranità alimentare ed etichetta d’origine, ecco il contratto gialloverde Lega-M5S

Sovranità alimentare per l’agricoltura, etichettatura di origine obbligatoria, riforma della Pac, nuovo approccio nei trattati di libero scambio, voucher e stop sanzioni Russia. Sono i punti chiave della “parte agricola” della bozza di Contratto gialloverde, l’accordo programmatico che dovrebbe fungere da base per il nuovo Governo a guida Lega-M5S, divulgato dall’Huffington post. Nel documento si […]

LEGGI TUTTO >>

19 marzo 2018

Vino, al via le domande per nuovi impianti

Definite le modalità operative per il rilascio di autorizzazioni per nuovi impianti viticoli, per i reimpianti e per l’aggiornamento del Registro informatico pubblico delle autorizzazioni. E’ stata pubblicata il 13 marzo una nuova circolare Agea (n.21923.2018) che sostituisce la precedente del 1° marzo 2017. E dalla pubblicazione ci sono 30 giorni per presentare le domande. […]

LEGGI TUTTO >>

6 marzo 2018

L’App TerraInnova sempre più a misura di azenda con la versione 1.2

Arriva l’aggiornamento dell’App TerraInnova sullo Sviluppo rurale con la Versione 1.2 (clicca qui per scaricarla sul tuo telefonino o tablet) che integra le proprie funzioni con avvisi anche per News di rilievo, Eventi ed Avvisi generici di interesse degli utenti. Il meccanismo sviluppato consentirà di indirizzare le notifiche solo agli utenti interessati, selezionati attraverso le […]

LEGGI TUTTO >>

23 febbraio 2018

Vino, stop alle speculazioni sui nuovi vigneti

Bene lo stop alle speculazioni sui nuovi vigneti con una soglia massima di 50 ettari per i nuovi impianti e la garanzia di una quota minima compresa tra 0,1 e 0,5 ettari a tutti i richiedenti, qualora le domande ammissibili dovessero risultare superiori alla superficie messa a disposizione. E’ quanto afferma la Coldiretti rispetto al […]

LEGGI TUTTO >>

20 febbraio 2018

Bilancio Ue, inaccettabili le ipotesi di tagli alla Pac

Non può essere l’agricoltura a pagare il conto della Brexit. E’ quanto ha affermato il presidente della Coldiretti Roberto Moncalvo nel commentare le ipotesi della Commissione Ue sul primo bilancio pluriennale dopo l’uscita della Gran Bretagna, nell’incontro con il presidente dell’Europarlamento Antonio Tajani il quale si è schierato contro i tagli ai fondi per l’agricoltura […]

LEGGI TUTTO >>