UMBRIA E MARCHE – Presentata l’App TerraInnova all’evento “Giovani agricoltori, il futuro è oggi: è arrivata l’App TerraInnova”

25 maggio 2017

Una nuova App che consente di essere sempre aggiornati sulle opportunità dello Sviluppo rurale e sui prezzi dei prodotti agricoli di proprio interesse, ma che consente anche di simulare la fattibilità della propria idea imprenditoriale: questi e altri i servizi messi a disposizione da TerraInnova, l’App di Coldiretti sullo Sviluppo rurale che consentirà agli agricoltori di avere  informazioni sempre aggiornate, puntuali e veloci.

L’incontro si è svolto presso l’Istituto d’Istruzione Superiore “Ciuffelli-Einaudi” di Todi. Successivamente all’apertura dei lavori da parte dei Delegati regionali di Coldiretti Giovani Impresa -Elena Tortoioli per l’Umbria e Paolo Guglielmi per le Marche- l’App TerraInnova è stata presentata da Claudia Albani dell’Area Economica di Coldiretti Nazionale agli oltre 200 giovani agricoltori e studenti di Umbria e Marche presenti in aula.

Nel corso dell’importante momento formativo un focus specifico è stato dedicato, grazie all’intervento del Prof. Angelo Frascarelli del Dipartimento di Scienze agrarie alimentari e ambientali dell’Università di Perugia,  all’agricoltura di precisione e sulla sua convenienza economica nelle realtà agricole del Centro Italia e non solo. Inoltre, nonostante sia ancora agli albori nel nostro Paese (applicazione su meno dell’1% della SAU), l’Agricoltura di Precisione potrebbe svolgere da qui a poco un ruolo di primo piano. Infatti, grazie alle più recenti competenze, a cominciare dai sistemi GPS e dall’utilizzo dei droni, si potrebbe migliorare la produttività agricola, elevare gli standard qualitativi dei prodotti, ottimizzare i costi di produzione e ridurre l’impatto ambientale.

Una spinta alla crescita del settore e all’applicazione delle innovazioni è possibile anche grazie alle opportunità concesse dai Programmi di Sviluppo Rurale regionali cofinanziati dall’Unione Europea per iniziare l’attività ed effettuare investimenti aziendali, con le campagne che possono offrire prospettive di lavoro anche ai giovani che vogliono intraprendere l’attività agricola con idee innovative. A completamento della giornata formativa, gli ultimi aggiornamenti sui bandi attualmente aperti e, in particolare, sul di Primo Insediamento (Sottomisura 6.1 dei PSR) sono stati forniti da Andrea Montresor  -Responsabile Coldiretti Marche settore Fondi Strutturali e servizi Tecnico Economica- e da Carlo Biondini -Responsabile Coldiretti Umbria settore Fondi strutturali.

La chiusura dei lavori è stata affidata al Presidente di Coldiretti Marche, Tommaso Di Sante, e al Presidente di Coldiretti Umbria, Albano Agabiti, i quali hanno evidenziato l’importanza dei giovani per il futuro dell’agricoltura e per l’applicazione delle innovazioni nel settore agricolo con l’obiettivo, tra l’altro, di migliorare i processi di tracciabilità dei prodotti, ma anche la sostenibilità economica e ambientale delle imprese agricole.