Il Green deal e gli effetti sulla Pac, lo studio del Parlamento europeo

4 dicembre 2020

Uno studio commissionato dalla Commissione Agricoltura e Sviluppo Rurale del Parlamento europeo (Comagri) del novembre 2020 ha esaminato le potenziali conseguenze del Green Deal, e delle sue strategie associate (Farm to fork e biodiversità), sull’agricoltura e sull’alimentazione europee. Lo studio fornisce anche raccomandazioni volte a rafforzare il ruolo e il contributo della futura Pac.
Cosa emerge dall’analisi? Conseguire gli obiettivi del Green Deal in materia di agricoltura non sarà un compito facile, soprattutto in termini di riduzione delle emissioni di gas ad effetto serra, contrasto all’erosione della biodiversità e alla degradazione del suolo.
Per conseguire tali obiettivi, bisognerebbe attuare una serie di azioni coordinate attraverso un insieme di politiche per l’intera filiera alimentare e in particolare:
– Ridurre le azioni che comportano un uso eccessivo di acqua, fertilizzanti, prodotti fitosanitari e antibiotici;
– Favorire la riprogettazione dei sistemi agronomici, in modo da basarsi maggiormente sui cicli biologici e meno sui prodotti chimici esterni;
– Modificare i modelli alimentari sensibilizzando maggiormente i consumatori sugli impatti sanitari, climatici e ambientali delle scelte alimentari.
Quali saranno le possibili implicazioni con la Politica agricola comune? Secondo lo studio, gli elementi chiave per rendere compatibili gli obiettivi del Green deal con la Pac, saranno:
– la condizionalità (mediante una maggiore applicazione del principio “chi inquina paga” su cui questa si basa);
– i regimi ecologici (o eco-schemi) del I° pilastro e gli interventi in materia di clima e ambiente del II° pilastro (mediante la rafforzata applicazione del principio di “chi fa riceve”);
– i piani strategici nazionali della Pac ( coerenti con la tabella di marcia del Green Deal).
Quali potrebbero essere allora le future sfide?
– condurre accurate valutazioni d’impatto per individuare possibili compromessi tra i diversi obiettivi climatici e ambientali. Se resi vincolanti, diversi obiettivi del Green Deal potrebbero avere un impatto significativo sui redditi agricoli e i consumatori potrebbero anche risentire dall’aumento dei prezzi dei prodotti alimentari.
– integrare i regolamenti della Pac con una politica alimentare globale e coerente che comprenda interventi incentrati sui regimi alimentari.
Dai risultati di questo studio emerge che rendere l’agricoltura dell’Ue coerente con l’ambizione del Green Deal è possibile, ma richiederebbe una politica dell’intera filiera alimentare che comprenda strumenti più rigorosi dal punto di vista dell’offerta e profondi cambiamenti nei modelli alimentari.
Finanziato dal programma IMCAP dell’Ue. Le opinioni espresse nell’articolo sono dell’autore e di sua esclusiva responsabilità. La CE non è responsabile dell’eventuale uso delle informazioni in esso contenute.