Misura : 3.2 PSR - Attività di promozione ed informazione svolte dai gruppi di produttori su mercati interni
Informazione e promozione dei prodotti agricoli e alimentari di qualità (partecipazione a manifestazioni fieristiche)

Regione Piemonte

Data di apertura 01-09-2021

Data indicativa di scadenza 02-11-2021 ore 23:59



L’Operazione è finalizzata a sostenere le attività di informazione e promozione dei prodotti agricoli ed alimentari di qualità ottenuti sul territorio della Regione Piemonte, attuate nell’ambito del mercato interno dell’Unione Europea da associazioni di produttori, relativamente ai prodotti ed ai regimi di qualità per i quali è stata attivata l’Operazione 3.1.1 del PSR 2014-2020 (sostegno all’adesione a regimi di qualità).

Progetti ed azioni di informazione e promozione da presentare nell’ambito di una o più manifestazioni fieristiche (programmate nel periodo compreso tra il mese di settembre 2021 e novembre 2022), ritenute strategiche per la loro dimensione ed importanza, quali: Cheese (Bra), Sana (Bologna) Vinitaly Special Edition (Verona), ATP Finals Tennis 2021 (Torino), Golosaria 2021 (Milano e altre sedi), Fruit Logistica (Berlino), Wine Paris (Parigi), Biofach Vivaness (Norimberga), Cibus (Parma), MacFrut (Rimini ), Fruit Attraction (Madrid), Salone del Gusto (Torino), ATP Finals Tennis 2022 (Torino), Golosaria 2022 (Milano e altre sedi).

Azioni di informazione e promozione che, per poter usufruire del contributo, non possono riguardare marchi commerciali, ovvero essere riconducibili ad una specifica impresa.

Soggetti beneficiari sono le associazioni di produttori a cui devono aderire produttori che partecipano ai regimi di qualità per la produzione dei relativi prodotti di qualità oggetto dei bandi riconducibili all’Operazione 3.1.1 (sono da intendersi esclusi, nel merito, i progetti che promuovono esclusivamente regimi facoltativi di certificazione dei prodotti agricoli. L’indicazione facoltativa “prodotti di montagna” è ammissibile solo a condizione che sia attivato un sistema di certificazione garantito da un organismo terzo).

Associazioni che devono possedere la natura di:

  • Cooperative agricole e loro consorzi;
  • Associazioni di produttori agricoli costituite ai sensi della normativa nazionale;
  • Associazioni di produttori biologici e loro raggruppamenti;
  • Organizzazioni interprofessionali riconosciute;
  • Organizzazioni di produttori e loro associazioni, riconosciute;
  • ecc…

Il potenziale beneficiario, quindi, deve dimostrare di essere rappresentativo per i regimi di qualità e per le produzioni di qualità oggetto del progetto.

Ogni proponente, inoltre, può presentare una sola domanda di sostegno (istanza che può riguardare più progetti relativi alle diverse manifestazioni fieristiche elencate), seppure sia ammessa la possibilità che lo stesso possa partecipare a più progetti, riconducibili a istanze di sostegno presentate da altri soggetti e riguardanti iniziative diverse.

Il contributo/sostegno è previsto venga erogato in base ai costi realmente sostenuti (successivamente alla presentazione della domanda di sostegno), in applicazione delle seguenti percentuali:

  • 70% per le azioni di informazione e promozione;
  • 50% per le azioni pubblicitarie.

entro l’importo della spesa massima ammissibile definito per ogni singola manifestazione fieristica.

Gli interventi ammessi a finanziamento, è stabilito debbano essere realizzati (a partire dalla data di apertura del bando) e conclusi entro il 31 dicembre 2022.

La procedura operativa prevede l’obbligo di presentazione della domanda di preiscrizione, entro il 30 settembre 2021 (ore 23.59).

La preiscrizione è condizione necessaria ed indispensabile per l’ammissibilità della domanda di sostegno.

Domanda di sostegno che deve presentata entro il 02 novembre 2021 (ore 23.59).

Prevista la possibilità di richiedere l’erogazione di un anticipo pari, al massimo, al 50% dell’importo del contributo concesso, a fronte del rilascio di idonea garanzia fideiussoria in misura pari al 100% dell’importo anticipato.

Qualora l’anticipo non sia stato richiesto, entro il 30/07/2022, è possibile presentare una domanda di acconto in misura non superiore al 70% del contributo concesso.

Non è prevista la possibilità di richiedere sia l’anticipo, che l’acconto.

Entro il 31 gennaio 2023 necessario procedere con la presentazione della domanda di saldo.

Prevista la possibilità di presentare, entro il 31 ottobre 2022, un massimo di due richieste di variante.

La dotazione finanziaria del bando si attesta in €uro 1.407.000,00.

 

 



Per informazioni recati all’Ufficio zona Coldiretti.