Misura : 3.2 PSR - Attività di promozione ed informazione svolte dai gruppi di produttori su mercati interni
Informazione e promozione dei prodotti agricoli e alimentari di qualità

Regione Piemonte

Data di apertura 07-04-2020

Data indicativa di scadenza 30-06-2020 ore 23:59



L’intervento è finalizzato a sostenere le attività di informazione e promozione relative ai prodotti agricoli ed alimentari di qualità, ottenuti sul territorio della Regione Piemonte.

Tali attività sono da attuarsi esclusivamente nell’ambito del mercato interno dell’Unione Europea.

L’obiettivo è quello di rafforzare la competitività delle imprese agricole ed agroalimentari, così da sostenere lo sviluppo dei territori, migliorando parallelamente l’offerta verso i consumatori.

Soggetti beneficiari sono le associazioni di produttori, a cui devono aderire produttori che partecipano ai regimi di qualità oggetto dell’Operazione 3.1.1 del PSR 2014-2020, costituite nelle seguenti forme:

  • Organizzazioni di produttori e loro associazioni, riconosciute;
  • Organizzazioni interprofessionali riconosciute;
  • Consorzi di tutela delle Dop, Igp e Stg riconosciuti ai sensi della normativa nazionale (singoli o in forma associata);
  • Consorzi di tutela vitivinicoli riconosciuti (singoli o in forma associata);
  • Associazioni di produttori biologici e loro raggruppamenti;
  • Associazioni di produttori agricoli costituite ai sensi della normativa nazionale;
  • Cooperative agricole e loro consorzi;
  • Gruppi o associazioni di produttori anche in forma temporanea.Le iniziative di informazione e promozione da ritenersi ammissibili, sono riconducibili alle seguenti macro-tipologie

Il proponente del progetto (in forma singola o associata) deve essere rappresentativo delle produzioni e regimi per cui presenta il progetto.

Le iniziative di informazione e promozione da ritenersi ammissibili, sono riconducibili alle seguenti macro-tipologie:

  • Partecipazione a fiere e manifestazioni ritenute, anche per il numero di visitatori, oggettivamente interessanti (escluse le manifestazioni fieristiche per le quali è già previsto il riconosciuto di un sostegno regionale);
  • Le attività di informazione e promozione dei prodotti di qualità da svolgersi sul territorio dell’U.E.;
  • Realizzazione di seminari tecnici, degustazioni guidate, incontri B2B, convegni e work-shop;
  • Predisposizione di materiale promo-pubblicitario, informativo e divulgativo;
  • Iniziative di accoglienza e promozione relative alle produzioni di qualità correlate ai temi del paesaggio agrario (con particolare riferimento ai paesaggio riconosciuti dall’UNESCO) da svolgersi presso e in collaborazione con soggetti come le Enoteche regionali riconosciute e le strade del vino e del cibo riconosciute.

Sono, invece, da intendersi escluse da ogni forma di sostegno le azioni riguardanti specifici marchi commerciali o una determinata impresa.

Il sostegno è previsto in misura pari al 70% delle spese sostenute e ritenute ammissibili, entro i parametri stabiliti dal bando (variabili da un massimo di € 250 mila, ad un minimo di € 50 mila sulla base delle caratteristiche del soggetto beneficiario, ridotto a € 30 mila per il comparto biologico).

Per le azioni pubblicitarie la percentuale di sostegno è pari al 50%.

Relativamente alle modalità di partecipazione, è richiesta (obbligatoriamente) la presentazione di una domanda di preiscrizione, la quale dovrà essere presentata entro il 14 maggio 2020.

La domanda di sostegno, con annesso il relativo progetto, potrà essere trasmessa tra il 21 maggio ed il 30 giugno 2020.

La dotazione finanziaria del bando si attesta in € 4,2 milioni.

 



Per informazioni recati all’Ufficio zona Coldiretti.