Psr: a rischio disimpegno 681,6 milioni

29 ottobre 2020

La scadenza del 31 dicembre 2020 per la spesa dei Psr si avvicina e restano ancora 681,6 milioni di euro di spesa pubblica da spendere per evitare il disimpegno delle risorse e la relativa restituzione a Bruxelles. Si tratta in particolare di 386 milioni di euro di quota Ue (Feasr). Sul podio delle regioni a rischio disimpegno la Puglia (256,6 milioni di euro); Sicilia (140,4 milioni di euro) e Campania (72,6 milioni di euro). Seguono: Basilicata (45,8 milioni), Lombardia (44,6 milioni), Abruzzo (36 milioni), Liguria (28 milioni), Marche (26,5 milioni) e Toscana (15 milioni).

Con il rush finale una parte di queste potranno essere spese ma l’obiettivo è non restituire a Bruxelles neanche un euro di queste risorse strategiche per il comparto agricolo. In tale contesto è bene inoltre ricordare anche gli elementi introdotti per l’emergenza Covid-19, tra cui: la Misura Covid-19 nei Psr (che potrebbe generare una spesa di oltre 184 milioni secondo una elaborazione Coldiretti) oltre alla flessibilità nell’utilizzo delle risorse e sui relativi controlli. Questi punti, se da un lato possono condurre a evitare il rischio disimpegno, dall’altro non lasciano alibi alle singole regioni nell’utilizzo di “tutte” le risorse a loro disposizione.

Da un’analisi interna elaborata inoltre da Coldiretti emerge come gli attuali Psr 2014-2020 risultino in ritardo rispetto anche alla precedente programmazione 2007-2013. In particolare, il livello di spesa delle politiche di sviluppo rurale in Italia fa rilevare un ritardo del – 8,72% che si traduce in 1,8 miliardi di euro rispetto al passato che potevano già essere nelle tasche degli agricoltori italiani.

Un rallentamento giustificabile solo in parte per la regola dell’n+3 che consente di avere un anno in più per la spesa Psr rispetto a quanto previsto per l’n+2 e che non va incontro alle esigenze di erogazione immediata delle risorse alle aziende agricole.

Risulta fondamentale agire per evitare ritardi di spesa dei Psr e per garantire alle aziende agricole di poter contare su risorse strategiche per il comparto agricolo nazionale, in particolar modo in questo periodo di criticità per la Pandemia da Covid-19 in atto.

 

La spesa del Psr nelle singole Regioni

Psr Totale Risorse Psr Spesa sostenuta  Livello avanzamento spesa (%)  Spesa pubblica totale a rischio disimpegno 
Puglia   1.616.730.579 575.842.817 35,62% 256.635.176
Sicilia 2.184.171.901 983.069.067 45,01% 140.456.898
Campania 1.812.543.802 860.151.996 47,46% 72.649.839
Basilicata 671.376.860 300.533.891 44,76% 45.791.917
Lombardia 1.142.697.124 550.444.737 48,17% 44.623.896
Abruzzo 479.465.592 183.553.247 38,28% 36.077.642
Liguria 309.657.980 134.493.656 43,43% 28.176.912
Marche 697.212.430 245.840.467 35,26% 26.580.228
Toscana 949.420.223 472.589.008 49,78% 15.614.428
Rete Rurale Nazionale 114.665.194 46.792.174 40,81% 15.069.619
Bolzano 361.672.078 272.413.473 75,32% 0
Emilia Romagna 1.174.315.863 697.367.608 59,39% 0
Friuli Venezia Giulia 292.305.195 151.980.924 51,99% 0
Lazio 822.298.237 410.841.749 49,96% 0
Piemonte 1.078.937.848 593.232.925 54,98% 0
Trento 297.575.617 183.204.964 61,57% 0
Umbria 928.552.876 483.416.611 52,06% 0
Valle d’Aosta 136.924.861 80.807.910 59,02% 0
Veneto 1.169.025.974 750.812.238 64,23% 0
Molise 207.750.000 131.813.961 63,45% 0
Sardegna 1.291.510.417 774.216.002 59,95% 0
Calabria 1.089.310.744 631.157.159 57,94% 0
Totale generale 20.912.855.872 10.682.635.498 51,08% 681.676.554

Fonte: Elaborazione Coldiretti dati Mipaaf-Agea (al 15.10.2020)
Finanziato dal programma IMCAP dell’UE.

Le opinioni espresse nell’articolo sono dell’autore e di sua esclusiva responsabilità. La CE non è responsabile dell’eventuale uso delle informazioni in esso contenute.