Sisma, prorogato lo stop ai pagamenti contributivi e tributari

30 maggio 2018

Prorogato lo stop ai versamenti tributari e contributivi  e i pagamenti di canone Rai  e utenze per le popolazioni colpite dal sisma in Abruzzo, Lazio, Marche e Umbria. Per le aziende agricole dunque  sono operative le nuove scadenze. La  ripresa della riscossione dei tributi  riprenderà dal 16 gennaio 2019  invece della precedente scadenza del 31 maggio 2018. Inoltre la rateizzazione  del versamento  delle somme sospese sarà  di 60 rate mensili di pari importo, mentre attualmente ne sono previste 24.

Per i contributi previdenziali  e assistenziali e per i premi di assicurazione si torna in cassa da gennaio 2019 con l’allungamento delle rate da 24 a 60 mesi. Scatta inoltre la proroga al 1° gennaio 2019 dei termini per la notifica delle cartelle di pagamento e per la riscossione delle somme risultanti dagli atti emessi dall’Agenzia delle entrate e dall’Inps. La sospensione del canone Rai vale  fino al 31 dicembre 2020, mentre  si allunga al 1° gennaio 2019 la sospensione delle fatture relative alle utenze.