Progetto SALSA Coldiretti: la ricerca a supporto delle piccole aziende agricole

21 marzo 2020

Il Progetto Salsa, finanziato dall’Unione europea, che ha visto il coinvolgimento di Coldiretti è giunto al termine. In questo breve articolo alcuni considerazioni emerse.

Aiutare le piccole aziende agricole ad aggiungere valore alla propria produzione e supportare la cooperazione lungo la filiera: sono queste le due principali raccomandazioni politiche che derivano dal progetto di ricerca SALSA, finalizzato a conoscere, in Europa e in alcune regioni africane, il ruolo delle piccole aziende agricole nel garantire la nostra sicurezza alimentare e definirne le condizioni abilitanti perché queste possano contribuire al meglio ad affrontare le sfide alimentari del futuro.

Se è vero, infatti, che le piccole aziende agricole giocano un ruolo chiave nel rendere disponibile cibo per la popolazione di un determinato sistema alimentare, è altrettanto vero che in gran parte dell’Europa queste aziende stanno scomparendo, mettendo a rischio l’accessibilità al cibo da parte della popolazione che vi abita. Alla politica spetta allora il compito di garantire che le aziende di piccole e piccolissime dimensioni possano esistere, produrre e commercializzare, rimanendo laddove la natura consente ancora di svolgere attività agricola e contribuendo a rafforzare il presidio del territorio.

Il progetto SALSA, a cui Coldiretti ha partecipato con il supporto di Ager, ha in tale ottica elaborato una serie di suggerimenti ai policy makers basandosi sui bisogni espressi dagli agricoltori stessi e dai loro rappresentanti. È così emerso che, in Europa, le piccole aziende agricole necessitano di filiere alimentari alternative, ad alto valore aggiunto, che coinvolgano direttamente il consumatore; mentre in Africa hanno bisogno di strutturare le filiere alimentari, così come di rafforzare la capacità produttiva dei piccoli agricoltori introducendo varietà colturali o metodi produttivi più efficienti. Allo stesso modo, è stata evidenziata con forza la necessità di un sistema di consulenza accessibile a tutti gli agricoltori, che faciliti lo scambio di informazioni e l’innovazione. Parimenti, sono risultati indispensabili i servizi di base nelle aree rurali, dalle strade alle infrastrutture digitali, ma anche adeguate misure per l’accesso alla terra e al credito. Rientrano, infine, tra gli aspetti a cui dare particolare attenzione, il supporto ai giovani agricoltori, soprattutto nuovi entranti, e alle sfide poste dai cambiamenti climatici. Queste sono solo alcune delle indicazioni che il progetto SALSA ha elaborato, anche nell’ottica di un sempre maggiore cooperazione tra UE ed Africa, sintetizzate nel policy brief scaricabile qui.