La politica di sviluppo rurale rappresenta il  2° pilastro della PAC ed ha l'obiettivo di garantire lo sviluppo sostenibile delle zone rurali. In Italia essa risulta attuata tramite 21 programmi regionali, un Programma nazionale (PSRN) e un Programma Rete Rurale Nazionale 2014-2020.

Nell'Unione europea si contano, per il periodo di programmazione 2014-2020, 118 programmi di cui  23 italiani (sulla base dell’accordo sull'assegnazione dei fondi, siglato il 16 gennaio 2014 dalla Conferenza Stato-Regioni).

Il finanziamento dei costi finanziari richiesti dall'attuazione di tali programmi è ripartito tra Ue (mediante il Fondo europeo agricolo per lo sviluppo rurale – FEASR-)  e Stati membri (cofinanziamento), ma quest’ultimi sono pienamente responsabili della gestione dei propri programmi.

L‘Italia riceverà per il 2014-2020 un ammontare di risorse Feasr pari a 10.4 miliardi di euro a prezzi correnti, con un incremento del +1,4% rispetto ai 9.138,5 milioni di euro del 2007-2013 (8.986 milioni di euro a prezzi correnti). Queste risorse con l'aggiunta del cofinanziamento nazionale e regionale genereranno un importo di spesa complessivo di circa 21 miliardi di €.

La politica europea di sviluppo rurale mira ad assistere i territori rurali a superare le sfide cui sono confrontati e a realizzare il proprio potenziale attraverso l’osservanza di sei priorità:

1)  promuovere il trasferimento di conoscenze e l’innovazione nel settore agricolo e forestale e nelle zone rurali;

2) potenziare la redditività e la competitività dell’agricoltura attraverso tecnologie innovative e sostenibili, orientamento al mercato, diversificazione delle attività, ricambio generazionale;

3) promuovere le filiere alimentari, il benessere degli animali e la gestione dei rischi nel settore agricolo;

4) preservare, ripristinare e valorizzare gli ecosistemi connessi all’agricoltura e alla silvicoltura, con particolare riguardo a biodiversità, paesaggio, gestione delle risorse idriche, prevenzione dell’erosione e migliore gestione dei suoli;

5) incentivare l’uso efficiente delle risorse e il passaggio a un’economia a basse emissioni di carbonio e resiliente al cambiamento climatico;

6) adoperarsi per l’inclusione sociale, la riduzione della povertà e lo sviluppo economico nelle zone rurali.


Notizie

24 luglio 2016

Agricoltura: così la Ue sostiene i giovani imprenditori

Pubblicata sul blog “La nuvola del lavoro” del Corriere della Sera, con la collaborazione di Coldiretti, l’analisi delle opportunità offerte ai giovani che vogliono entrare nel mondo dell’agricoltura attraverso le opportunità offerte dai Programmi di Sviluppo Rurale. In un anno aumentati del 12% gli under 35 nel settore agricolo. 50mila le imprese gestite da giovani in […]

LEGGI TUTTO >>

18 luglio 2016

Psr, al via il bando giovani in Calabria e Toscana

Toscana e Calabria hanno aperto il bando giovani agricoltori. Una novità introdotta in questi nuovi bandi, e sostenuta dalla Coldiretti, è l’innalzamento dell’età per l’accesso all’intervento sino a 41 non compiuti. Per la Regione Calabria è il primo bando giovani pubblicato nella programmazione 2014-2020 mentre in Toscana si tratta del secondo bando che nasce da […]

LEGGI TUTTO >>

18 luglio 2016

Psr e innovazione, al via il Bando Pei in Umbria

Al via il Bando Pei anche in Umbria con l’obiettivo di promuovere l’innovazione direttamente dai fabbisogni provenienti dalle singole aziende agricole. L’Umbria prevede nell’ambito dell’intervento 16.1 “Sostegno per costituzione e gestione Gruppi Operativi dei PEI” un sostegno per la gestione del Gruppo operativo (Go) che si costituirà e un contributo diretto per la realizzazione del progetto […]

LEGGI TUTTO >>

8 giugno 2016

Biologico e Psr, ancora troppe differenze tra le Regioni

6 giugno – Nell’ambito dell’ultima riunione del Tavolo permanente sull’agricoltura biologica, il Ministero delle Politiche Agricole ha presentato i dati sul monitoraggio della Rete Rurale Nazionale relativo alla misura concernente l’agricoltura biologica, prevista dai diversi Piani di Sviluppo Rurale regionali, per la programmazione 2014 -2020. Il dato che emerge è la persistente grande diversità su […]

LEGGI TUTTO >>

8 giugno 2016

Nei nuovi Psr per lo sviluppo di filiere 100% italiane

I Programmi di sviluppo rurale prevedono un “Sostegno per gli investimenti a favore della trasformazione/commercializzazione e/o dello sviluppo dei prodotti agricoli”. L’intervento è contenuto nella Sottomisura 4.2 dei Psr. In tale ambito, al fine di favorire una ricaduta positiva sui “produttori agricoli locali” nella filiera agroalimentare e assicurare un impatto economico positivo degli investimenti sul […]

LEGGI TUTTO >>

1 giugno 2016

Psr, la Regione Emilia riapre il bando giovani agricoltori

A seguito dei buoni risultati raggiunti con il precedente Bando per l’insediamento di giovani in agricoltura, la Regione Emilia Romagna ha aperto un secondo bando ad hoc (annualità 2016) per accelerare l’inserimento delle nuove generazioni nei campi. Quello precedente ha favorito la nascita in Emilia-Romagna di 367 nuove imprese guidate da under 40. approfondisci

LEGGI TUTTO >>

25 maggio 2016

Bandi Psr per gli investimenti aziendali, la situazione per regione

Bandi Psr aperti in molte regioni per la misura 4 sul “Sostegno a investimenti nelle aziende agricole”. In particolare l’intervento 4.1.1 promuove investimenti con l’obiettivo generale di migliorare le prestazioni economiche e ambientali delle aziende, favorendo una competitività sostenibile. Si sostengono così investimenti strutturali e dotazionali nelle aziende agricole per incrementare la redditività e la […]

LEGGI TUTTO >>

25 maggio 2016

Psr, al via il bando giovani agricoltori anche in Basilicata

Al via il bando giovani agricoltori anche in Regione Basilica. È previsto un premio all’insediamento di 60.000 euro elevabile a 70.000 per gli insediamenti in aree territoriali con vincoli naturali o specifici (Aree Parco o Natura 2000). In quest’ultimo caso almeno il 51% della Sau dovrà ricadere in aree territoriali con vincoli naturali o specifici. […]

LEGGI TUTTO >>

18 maggio 2016

Psr, bandi sull’innovazione per l’agricoltura toscana

Dopo l’Emilia Romagna anche la Toscana avvia la programmazione a sostegno dell’innovazione. Scadrà l’11 luglio 2016 la presentazione delle candidature per proposte progettuali finalizzate alla creazione dei Gruppi Operativi (GO) del Partenariato Europeo per l’Innovazione sulla produttività e sostenibilità dell’agricoltura. approfondisci

LEGGI TUTTO >>

18 maggio 2016

Presentazione delle domande Pac e Psr per il 2016, scadenza il 15 giugno

A seguito della pubblicazione del Regolamento e del Decreto ministeriale di attuazione è stata ufficializzata la proroga dal 15 maggio al 15 giugno 2016 del termine ultimo per la presentazione delle domande PAC e PSR approfondisci

LEGGI TUTTO >>